carota raccoltaCARTA DI IDENTITÀ CAROTA NOVELLA BIOLOGICA

VARIETÀ: Carota Novella biologica di Ispica
DIMENSIONE MEDIA: 50 - 150 grammi
COLORE: arancione uniforme
SAPORE: polpa tenera, consistente e croccante
LUOGO DI COLTIVAZIONE: Sicilia, c.da Marabino
PERIODO DI SEMINA: Settembre - Novembre
PERIODO DI RACCOLTA: Febbraio - Giugno

La storia della carota  

La carota veniva in maniera primordiale coltivata in Afganistan 5000 anni fa ed aveva un colore tra il viola ed il giallo. Furono gli agricoltori olandesi a prediligere le carote di colore arancione in onore della dinastia imperante in quel periodo, gli Oranges.
Un ortaggio simile alla carota di cui abbiamo più notizie storiche è sicuramente la pastinaca, una pianta biennale ma che viene coltivata come annuale
Si narra che l'imperatore Tiberio (42 a.C. 37 d.C.) abbia fatto importare la pastinaca a Roma dalla Valle del Reno (l'attuale Germania). La pastinaca era molto diffusa in Italia nel Medioevo, era usata quanto oggi impieghiamo la patata; infatti, la pastinaca è andata man mano a scomparire quando in Italia iniziò a diffondersi la patata. La pastinaca è poi sparita quasi completamente dalle nostre tavole nel XIX secolo. In cucina, la pastinaca può essere preparata al forno o fritta, proprio come le patate. Può essere impiegata per preparare zuppe e vellutate, da sola o accompagnata da altri ortaggi come le stesse carote o la zucca.

carota panierebioLe proprietà della carota 

Le carote biologiche sono conosciute per avere proprietà antiossidanti e antitumorali. Come tutti i frutti e gli ortaggi a colorazione rossa/arancione, le carote contengono beta-carotene che ha una funzione specifica sulla pelle, in quanto stimola la produzione di melanina, sostanza che protegge la pelle dai raggi ultravioletti del sole. Oltre a ciò le carote hanno anche proprietà di regolazione intestinale, sono diuretiche e depurative, sono un toccasana per i problemi legati allo stomaco e al fegato. I carotenoidi contenuti della carota tendono a combattere il colesterolo LDL nel sangue facendone abbassare il livello, inoltre per la presenza i vitamina A e beta-carotene fa bene alla vista.

brutte ma buone

La carota “Brutta ma Buona” 

La carota “Brutta ma Buona” biologica ha tutte le caratteristiche organolettiche della normale carota diciamo di Prima scelta. Per “Prima Scelta” si intende una tipologia di carota le cui caratteristiche sono dettate da regole non scritte del mercato secondo il quale la massa dei consumatori compra con gli occhi: da qui l'esigenza di un massiccio uso di "chimica" in agricoltura per combattere tutti i pericolosi insetti che possano danneggiare il prodotto al fine di far apparire agli occhi del consumatori frutta e verdura bella alla vista. Ma un consumatore consapevole sa che è impossibile in natura trovare frutta e verdura perfetta alla vista, per questo la nostra esigenza di produttori bio è il non buttar via prodotti egualmente sani, addirittura più sani di quello belli e convenzionali.

Lascia un commento

Accedi


Categorie

← Precedente

Settembre, contadini...

Product added to the cartx
Product deleted from the cartx