← Torna al BioBlog di PaniereBio

Nella Notte del 20-21 settembre, notte dell'equinozio d'autunno, il contadino si affaccia all'uscio di casa,quando scocca la mezzanotte per osservare il tempo e trarne auspici per iltempo dei prossimi sei mesi: accende una sigaretta e osserva la direzione del fumo, per capire da dove tira il vento, scruta e odora l'aria, il colore del cielo all'orizzonte, il tremolio delle stelle; valuta in questo modo il grado di umidità (si viri se l'aria è ssiccu o muddurusa). Ripete questa operazione ogni sei ore fino alla mezzanotte del giorno successivo. quindi trae il suo pronostico del tempo per i prossimi sei mesi. I segnali piu comuni sono: il vento che soffia da ponente o tramontana, porta tempo asciutto e buono, anche se con scarse piogge e freddo.

Se il vento soffia da levante (aria muddurusa) e in particolare da libeccio (limpici), ci si deve aspettare tempo umido, con nebbie e muffuri, che favoriscono la sviluppo di malattie alle piante, in particolare lo sviluppo della perenospera alle vigne.

Lascia un commento

Accedi


Categorie

← Precedente

La Pigiatura dell'Uva

Product added to the cartx
Product deleted from the cartx