Satsuma appartiene alla famiglia dei mandarini. È un frutto senza semi, facile da sbucciare e delizioso. Questo frutto a basso contenuto calorico dalla pelle vibrante è  ricco di antiossidanti. Il mandarino satsuma è comunemente usato nelle insalate nella sua forma grezza. Inoltre, questi mandarini possono anche essere usati per dare un sapore delizioso a gelati, muffin, torte e caramelle. Originario dell'ex provincia giapponese di Satsuma, con la prima esistenza registrata nel 1429, questo tipo di mandarino è considerato un simbolo di abbondanza e buona fortuna nel suo paese d'origine.

Storia

I mandarini sono originari della Cina. I commercianti dalla Cina hanno portato i mandarini in Giappone, Filippine, India, Arabia e Nord Africa. Furono introdotti in Europa attraverso Tangeri nel Morroco, il che spiega perché gli europei iniziarono a chiamare i mandarini "mandarini".  

Sapore e consistenza

I mandarini Satsuma hanno un sapore dolce con un leggero accenno di miele, sono super facili da sbucciare e non hanno semi - tutto ciò che vuoi da un mandarino! La loro polpa ha una consistenza tenera che praticamente si scioglie in bocca e sono uno spuntino alla frutta conveniente e salutare per bambini e adulti.

Informazioni nutrizionali

2 mandarini = 172 g

  Quantità media per porzione % Di assunzione giornaliera per porzione Quantità media per 100 g
Energia (kJ / Cal) 377/90 4% 219/52
Proteine ​​(g) 2.1 4% 1.2
Grasso, totale (g) 0.7 1% 0.4
- saturo (g) 0.00 0% 0.00
Carboidrati disponibili (g) 16.9 5% 9.9
- zuccheri (g) 16.9 19% 9.9
Fibra dietetica (g) 3 11% 2
Sodio (mg) 5 0% 3
Folato (µg) 62 31% RDI * 36
Vitamina C (mg) 71 178% RDI * 42
Tiamina (mg) 0.14 13% RDI * 0,08
Potassio (mg) 435   253

Le prese giornaliere percentuali si basano su una dieta adulta media di 8700 kJ

Le prese giornaliere possono essere più alte o più basse a seconda delle esigenze energetiche

* Assunzione dietetica raccomandata (adulto medio)

Fonte: FOODfiles 2016

I mandarini possono migliorare l'attività neurale.

Numerosi componenti di arance, come potassio, acido folico e vari antiossidanti sono noti per fornire benefici neurologici. Il folato è noto per ridurre l'insorgenza della malattia di Alzheimer e il declino cognitivo. Il potassio è stato collegato per aumentare il flusso sanguigno al cervello e migliorare la cognizione, la concentrazione e l'attività neurale.

I mandarini aiutano a migliorare la salute dell'apparato digerente.

I mandarini sono un'ottima fonte di fibre. L'assunzione giornaliera consigliata di fibre per uomini e donne è rispettivamente di 38 grammi e 25 grammi. La fibra può aiutare a prevenire la costipazione, facilitando il controllo del movimento intestinale. Un mandarino contiene 2,5 grammi di fibra alimentare. 

I mandarini possono aiutare le persone a combattere le infezioni.

Un mandarino ha l'87 percento del fabbisogno giornaliero di vitamina C. La vitamina C è un potente antiossidante solubile in acqua naturale che aiuta il corpo a sviluppare resistenza contro gli agenti infettivi ed elimina i radicali liberi che causano il cancro nel corpo.

Curiosità

Le bucce degli agrumi non trattati e biologici sono molto aromatiche e sono un’insospettata fonte di vitamine e antiossidanti. Grattugiare i mandarini lavati è un modo per insaporire dolci, biscotti, carne, pesce, tisane e vellutate.

Ps ricordo che nei periodi natalizi da bambino ci riunivamo in famiglia per giocare a tombola, allora si usava la buccia di mandarino per coprire i numeri delle schede. Fra di noi ragazzini si giocava a spruzzarci le scorze dei mandarini negli occhi. Schiacciandole spruzzano un liquido che negli occhi brucia. 

Lascia un commento

Accedi


Categorie

← Precedente

Il limone biologico e...