Formaggi bio

Tra i nostri formaggi bio puoi trovare:

Caciocavallo fresco:
E’ un tipico formaggio siciliano, prodotto esclusivamente nella parte sud-orientale della Sicilia. E’ anche questo un prodotto a pasta filata; quest’ultima, subito dopo il processo di filatura, viene modellata a mano e riposta in attrezzature di legno dette “mastredde”, che danno al prodotto la sua caratteristica forma di parallelepipedo. Dopo la produzione, il prodotto si prepara per la fase successiva, che consiste nella stagionatura, che avviene, in primo luogo, in salamoia, dove il prodotto rimarrà da cinque a quindici giorni a seconda del peso, poi verrà lasciato riposare 10 giorni in ambienti freschi e ventilati su scaffali di legno.

Ragusano Dop:
Il Ragusano è un formaggio italiano DOP (Denominazione d’Origine Protetta), ed uno dei più antichi e famosi formaggi della Sicilia. E’ un formaggio a pasta filata che viene prodotto esclusivamente con latte vaccino, nell’intero territorio della Provincia di Ragusa, e nei Comuni di: Noto, Palazzolo Acreide e Rosolini in Provincia di Siracusa. Affinché il prodotto venga certificato DOP, la sua produzione e successivamente la sua stagionatura, devono seguire dei precisi disciplinari. Subito dopo il processo di produzione, il formaggio verrà riposto in delle caratteristiche attrezzature in legno (in siciliano “mastredde”) che daranno al prodotto la particolare forma a parallelepipedo. Durante questo procedimento, alla forma vengono messi dei fasceri, che andranno ad incidere a caldo su due lati la scritta “ragusano”, ed una matrice in caseina, che servirà per la rintracciabilità del prodotto. Dopo aver riposato per un breve periodo nella “mastredda”, il prodotto verrà calato nelle salamoie, recipienti che contengono acqua e sale dove il formaggio acquisterà il suo particolare sapore. Molto particolare è anche il procedimento della stagionatura, che tutti i produttori devono seguire scrupolosamente. La stagionatura avviene in ambienti ventilati, con temperatura di 14-16°C. Qui le coppie di formaggi, vengono legate con delle funi di corda e appese alle travi di legno, in modo tale da garantire una perfetta aerazione dell’intera superficie della forma. Per il prodotto destinato ad una prolungata stagionatura, è prevista la cappatura con olio extravergine di oliva. A 90 giorni dalla produzione, se il formaggio possiederà tutte le caratteristiche necessarie verrà marchiato a caldo alle estremità con la scritta “Ragusano Dop”.

Ricotta salata:
Si ottiene dalla ricotta fresca, che viene lasciata sgocciolare per qualche giorno, prima di essere salata o infornata. La salatura avviene esclusivamente a mano, con sale marino. Dopo alcuni giorni di stagionatura (mediamente da un minimo di 10 a un massimo di 30 giorni), la ricotta salata è pronta per il consumo. Ha un sapore e una consistenza più marcato rispetto alla ricotta fresca, e può essere utilizzata come alternativa al formaggio grattugiato.

Provola:
La Provola è un tipico formaggio ragusano a pasta filata, uno tra i più famosi della Sicilia, che si presenta con la classica forma “a pera”. Il caratteristico procedimento di filatura, che avviene utilizzando acqua calda a 70-80°, precede l’ultima e più importante fase di produzione, ovvero la modellatura. Questa avviene esclusivamente in maniera manuale, pezzo per pezzo, al fine di garantire la caratteristica  forma, che è anche il tratto distintivo di questa piccola opera d’arte casearia.


← Precedente

Dove comprare il...

Product added to the cartx
Product deleted from the cartx