Paniere bioIL BIOLOGICO È LO STILE MIGLIORE DI PRODUZIONE SIA PER GLI AGRICOLTORI CHE PER I LAVORATORI AGRICOLI

La maggior parte degli agricoltori che scelgono di fare il biologico lo fanno perché lo vogliono eliminare i pericoli per se stessi, le loro famiglie e l’ambiente, evitando di applicare in maniera sistematica tossine pericolose alla loro produzione. Lo fanno perché vogliono massimizzare la qualità nutrizionale del cibo che producono e perché piace loro vivere in un piacevole ambiente naturale, condiviso con molte altre specie oltreché allevare animali felici e sani.

Quindi non esiste molta differenza tra ciò che vogliono gli agricoltori biologici e ciò che vogliono i consumatori e i turisti quando vanno nelle campagne a prendere direttamente lì i loro prodotti.

L'agricoltura è un'impresa, non un servizio sociale, e se gli agricoltori non riescono a vivere in modo dignitoso coltivando biologicamente, nessuno può trarne vantaggio.

La ricerca economica sull’agricoltura biologica mostra che nei paesi con un buon accesso ai mercati nazionali e internazionali, l'agricoltura biologica è generalmente più redditizia perché i prodotti biologici vendono a prezzi alti. Anche quando il prezzo è basso, gli agricoltori biologici possono risparmiare sui costi di input (fertilizzanti, pesticidi, irrigazione, ecc.), Il che migliora la redditività.

Nei paesi in cui la maggior parte degli alimenti viene prodotta seguendo i principi dell’agricoltura biologica ed essa viene poi consumata localmente, si migliora il reddito agricolo aumentando i raccolti e la resilienza dell'azienda di fronte a eventi meteorologici avversi e focolai di parassiti e malattie.

lavoratoriImpegnarsi per un settore più equo

Per i lavoratori delle aziende agricole, che siano proprietari o lavoratori assunti, le aziende agricole biologiche sono luoghi sicuramente più sani, luoghi più sicuri in cui lavorare perché privi di pesticidi. Ma il lavoro agricolo è ancora un duro lavoro che tradizionalmente non è stato ben ricompensato.
Mentre uno dei quattro principi dei prodotti organici è l'equità, come metterlo in pratica quando si tratta di manodopera agricola, sia all'interno di standard biologici o paralleli a loro, è ancora un lavoro in corso.

È un grosso problema in paesi con molti migranti e lavoro agricolo temporaneo, come gli Stati Uniti, ma in Europa la maggior parte degli sforzi per garantire l'equità nei prodotti biologici continua a procurarsi importazioni biologiche prodotte e scambiate come caffè e banane.
Passare al biologico è meglio per gli agricoltori e i lavoratori agricoli in molti modi.

eticaL'agricoltura biologica si basa su quattro principi:

Salute
Ecologia
Equità
Cura

Questi principi esprimono il contributo che l'agricoltura biologica può dare al mondo. Sono principi etici interconnessi che ispirano il movimento organico in tutta la sua diversità. Guidano lo sviluppo delle nostre posizioni, programmi e standard. Ecco cosa significano:

Principio di salute

Il cibo sano prodotto da agricoltura biologica costruisce esseri umani sani. Il cibo sano inizia con un terreno sano e acqua pura che supporta piante e animali sani.

Principio di ecologia

L'agricoltura sana si basa sull'emulazione e il sostegno dei sistemi naturali.

Principio di cura

Un futuro sano significa prendersi cura delle generazioni future proteggendo e ripristinando la terra e l'acqua in buona salute.

Principio di equità

Le società sane si basano su equità, rispetto e giustizia per tutti gli esseri viventi.

Lascia un commento

Accedi


Categorie

← Precedente

Ottobre vita nei campi